Olanda, Amsterdam i Dintorni. Afsluitdijk, la Diga, la Storia
Home > Dintorni di Amsterdam > A Nord Est > Afsluitdijk > Storia                                                                               Cerca nel Sito

Afsluitdijk, la Storia

La diga fu infatti realizzata grazie all'enorme sforzo e il grande lavoro degli olandesi con i macchinari e le attrezzature di quel periodo storico in un'impresa in cui lo stesso uomo ha superato se stesso dimostrando di riuscire a sconfiggere le forze della natura che altrimenti l'avrebbero sopraffatto.
L'alta marea è sempre causa del pericolo di inondazione per le regioni affacciate sull Zuider Zee e dopo quello che accadde con una mareggiata particolarmente grave nel 1916, venne rispolverata l'idea, di separarla definitivamente dal mare aperto. Questo portò alla realizzazione della Afsluitdijk, costruita affondando zattere di rami di salice intrecciati e appesantite con roccie di basalto, cemento e pietra, anche se i materiali originari di costruzione sono stati sabbia o argilla recuperati dallo scavo del sottofondo. La quantità di materiale utilizzato è stimato in 23 milioni di metri cubi di sabbia e 13,5 milioni di metri cubi di materiale fino nel corso degli anni con una media di circa quattro a cinquemila lavoratori coinvolti ogni giorno nella costruzione anche per alleviare alcuni problemi di disoccupazione che ci furono a seguito della Grande Depressione.
Dopo che fu terminato l'ultimo tratto della diga ebbe inizio la lenta trasformazione dello Zuider Zee da braccio di maree a specchio d'acqua dolce. Il giorno dell'anniversario dell'inaugurazione della diga, i villaggi attorno inalberarono la bandiera a mezza asta. Per questi paesi infatti la perdita dello sbocco al mare aperto ha significato la brusca fine delle secolari attività marittime.
Dopo il completamento, tutti gli abitanti della zona si adattarono alle nuove condizioni: ora i porti sono gremiti di imbarcazioni di diporto e i turisti accorrono numerosi per gustare le specialità di mare nei numerosi ristoranti e ammirare questi ex villaggi di pescatori che hanno mantenuto intatto il proprio carattere tipico.
Da visitare anche Hindeloopen, un villaggio veramente carino dove è possibile assistere all’uscita di barche in mare che passano per una chiusa e vedere delle donne in costume tradizionale. L’architettura delle case di campagna è veramente particolare con enormi tetti spioventi.