Olanda e Amsterdam, i dintorni a Sud Est. Utrecht. Punti di Interesse
Home > Dintorni di Amsterdam > A Sud Est > Utrecht > Punti di Interesse                                                                    Cerca nel Sito

Utrecht. Punti di Interesse

Utrecht edificio, link qui per dimensioni reali
Universiteitsmuseum: il museo dell'Universita', al n.166 di BiltStraa, raccoglie antichi strumenti di ricerca scientifica e ricordi (manoscritti, ritratti) dei piu' illustri docenti a partire dal sex. XVI.
Janskerkhof (foto): la piazza occupa il sito del cimitero della Sint Janskerkhof. A sud della stessa l'istituto d'anatomia occupa l'antico Statenkamer, sede degli Stati generali provinciali, gia' convento francescano.
Pausdam: a sud est della cattegrale si apre la cosidetta 'Piazza del papa', splendida dimora rinascimentale dove sorge, il 'Paushuize', oggi palazzo del governo, casa gotica fatta erigere nel 1517 da Adriaan Florent, poi papa Adriano VI, l'unico olandese mai esistito. Il suo pontificato duro' solo due anni e non visse mai in questa casa.
Vredenburg: sulla vastissima piazza ricavata dall'attimento del castello eretto da Carlo V, sorge un modernissimo centro musicale, collegato ad ovest con il centro commerciale Hoog Catharijne e, al di la' della Centraal Station, con il Beotrixgebouw, palazzo principale del complesso espositivo (Jaarbeurs) costruito nel 1953-58.
Oudegracht: da qui si gode il miglior panorama sul 'vecchio canale' del ponte vicino a Vismarkt. L'acqua scorre 5 metri al di sotto del livello della strada costituendo una delle principali attrative. E' possibile percorrere i canali in battello servendosi del Museumboat che fornisce accesso ai principali musei.
Municipio (Stadhuis): di fianco, sorge il Vismarkt, il mercato del pesce fiancheggiato da case dalle graziose facciate.
Rijksmuseum Het Catharijneconvent (Museo d'Arte e Storia religiosa martedì/venerdì 10-17, sabato/domenica 11-17): lungo il canale, sorge un convento del 1562 trasformato in un notevole museo dedicato alla storia del cristianesimo nel Paesi Bassi. Il museo illustra attraverso un percorso didattico la storia delle religioni dagli inizi della evangelizzazione fino alle guerre che funestrarono l'avvento della Riforma. La visita al museo costituisce una tappa fondamentale per tutti coloro che desiderano approfondire le proprie conoscenze sulla questione religiosa nella storia dell'Occidente.
Tra i maggiori musei d'arte sacra dell'Europa del Nord, fu istituito nel dopo guerra per accogliere opere d'arte delle chiese olandesi senza distinzione tra le confessioni. Il nucleo più importante e' costituito dalle collezioni del museo arcivescovile dei Vecchi Cattolici, cui si aggiunsero i patrimoni museali della Fondazione per l'arte protestante, di collezioni private e di altri musei. La vasta esposizione, tematico-cronologica, sfrutta gli spazi suggestivi (sotteranei, chiostro, chiesa) del quattrocentesco convento gotico-brabantino di Santa Caterina.